EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Cose interessanti da sapere sulla caccia

Date - dicembre 10, 2015 Category - News

In Italia la caccia trova sempre meno proseliti e consensi. La crescente sensibilità verso il mondo animale e la tutela della biodiversità sta spingendo i cacciatori ad abbandonare le attività venatorie che per anni hanno trovato molti appassionati.

I guai dell’Allevamento Intensivo

Un cambio di mentalità si deduce anche dal fatto che il termine riserve di caccia sia stato progressivamente sostituito con il nome “aziende faunistiche venatorie” ed “aziende agro-turistiche venatorie”. Si cerca di attribuire un concetto di sostenibilità alla caccia cercando così di placare i diverbi tra coloro che la praticano e le associazioni ambientaliste.

5 proprietà della carne rossa

La caccia infatti da tempo tenta di accreditarsi agli occhi dell’opinione pubblica, cercando di affrancarsi dal concetto di attività nemica dell’ambiente e degli animali. Un tema caldo e di non facile soluzione, su cui da anni si dibatte tra favorevoli alla chiusura e contrari.

L’indotto della caccia infatti, non è da trascurare perché vale circa 1 milione di euro per un paese come l’Italia che è il primo produttore di armi sportive venatorie in Europa.

Pasta Rummo di nuovo in pentola

L’attività di caccia è regolamentata dalla Legge 157/92 che sancisce specie, tempi, luoghi e modalità con le quali può essere svolta. Soprattutto essa stabilisce quali sono le specie protette nel nostro paese: il lupo, l’orso, molti uccelli migratori, e tantissime altre specie animali. Malgrado ciò, le specie protette continuano ad essere a rischio e il fenomeno del bracconaggio dilaga. Legato ad origini socio culturali ancora adesso difficili da abbattere, esso viene praticato con sistemi artificiosi, illegali e crudeli ed è più diffuso al sud dove i controlli sono minori.

Per contrastare il fenomeno c’è il lavoro incessante del Corpo Forestale dello Stato, il WWF e la LIPU. Di certo una maggiore severità nell’applicazione della legge e la certezza della pena sono assolutamente necessari.

 

Comments are closed.