EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

I pranzi delle feste tra Nord e Sud Italia

Date - gennaio 12, 2016 Category - News

Le Regioni di Italia portano con sé tradizioni e piatti tipici che spesso si ritrovano durante le festività. Esistono delle pietanze che attraversano da generazioni le tavole imbandite al pranzo di Natale, alcuni così conosciute da diventare delle vere icone della città stessa.

  • Nord. La pasta regna nel brodo con tortellini emiliani e ravioli, mentre i secondi sono imponenti con la faraona, l’anatra e l’oca. Gli antipasti sono costituiti da insalata russa, vitello tonnato, sottaceti e salmone affumicato. Prodotto tipico del Nord è il Panettone, simbolo del dolce natalizio per eccellenza.
  • Centro. Gli antipasti si fanno più largo nel Centro, con crostini toscani, torte salate e salumi. E il baccalà fritto accompagna la pasta fresca rigorosamente ripiena. I legumi riempiono il minestrone e la carne è al forno con patate.
    I dolci sono i panforti, panpepati, biscotti con frutta secca e zeppole immerse nel miele.
  • Sud. Più si scende più la tavola si ingrandisce e al Sud i piatti sembrano non finire mai, con antipasti che spaziano dalle torte salate e focacce ripiene fino a fritti di mare, frutti di mare crudi, insalate di rinforzo. Mentre la pasta va dalle linguine con vongole veraci, fino ai timballi al riso di sartù e i culurgiones sardi farciti con ricotta e pecorino. I secondi sono sia pescati, con capitone, baccalà, calamari e gamberoni, sia di terra, con agnelli arrosto e salsiccia con friarielli. Pasticceria varia con struffoli, mostaccioli e tanta frutta secca.
  • 5 modi per riciclare il pandoro

Comments are closed.