EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Maggiore sicurezza alimentare: etichette intelligenti

Date - ottobre 9, 2015 Category - News

Le etichette intelligenti, utili per una maggiore sicurezza alimentare, sono state progettate da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Scienza dei Materiali dell’Università di Milano-Bicocca e dell’Imperial College di Londra, coordinati dal professore associato di Chimica Organica in Bicocca, Luca Beverina.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Advanced Optical Materials col titolo ““Thermochromic Latent-Pigment-Based Time–Temperature Indicators for Perishable Goods” e, si  tratta di una smart tag che cambia colore con l’aumento della temperatura, da incolore (se la temperatura rimane a 4 gradi) a blu chiaro (quando l’alimento è esposto ad una temperatura superiore, fino a 9 gradi, per non più di 30 minuti ), fino a blu scuro se supera i 4 gradi centigradi (quando l’alimento rimane per 3 ore a temperatura ambiente). Ciò è importante, perché permette di seguire le fasi di conservazione di un alimento (specie latte, yogurt e formaggi), garantendo una sicurezza riguardo la corretta temperatura di un alimento fresco, poiché ci mostra se è stata superata la soglia limite per la sicurezza.

Non solo, i consumatori e i distributori saranno a conoscenza di tutta la storia di temperatura del cibo, quindi, dalla filiera di distribuzione fino al banco vendita.

Queste etichette sono utili, non solo per controllare se i prodotti sono stati conservati correttamente senza interrompere la catena del freddo, ma anche per il problema delle frodi alimentari con la rimessa in circolazione di alimenti scaduti e deteriorabili. Si tratta, ahimè, di un problema molto attuale.

 

Comments are closed.