EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Strutto e sugna in cucina

Date - dicembre 4, 2015 Category - News

 

Molto spesso si tende a confondere questi due alimenti, ma la loro composizione è differente e anche i ruoli che occupano nella cucina.

Lo strutto è un grasso animale proveniente dal maiale, utilizzato da sempre sia per friggere che per la preparazione di impasti dolci e salati. Col tempo è stato poi sostituito dall’olio e dal burro. Si ottiene con la fusione del grasso di maiale prelevato nella zona dorsale. Poiché questo grasso viene sciolto, l’acqua evapora e il liquido ottenuto viene filtrato e inserito in barattoli per riposare. Così si ottiene la tipica consistenza morbida. Nelle zone rurali rappresentava un forte sostegno per le famiglie, poiché consentiva un notevole risparmio e molteplici usi. Ad esempio permetteva la conservazione dei salumi e degli insaccati, trovava spazio negli ingranaggi dei macchinari lubrificandoli.

La sugna invece è il grasso viscerale della zona surrenale. È un grasso quasi puro, utilizzato per le preparazioni più delicate.
In alcune zone rurali veniva utilizzato anche come pomata antinfiammatoria.
Bisogna parlare dunque di strutto e sugna e non di strutto o sugna.

Expo-Conferenza stampa: “La dieta mediterranea nel primo anno di vita”

 

Comments are closed.